"Un Campione Per Amico": sport per tutti e senza barriere.

Simone Fogliata
"Un Campione Per Amico": sport per tutti e senza barriere.

Banca Generali accompagna quattro dei più grandi campioni sportivi di tutti i tempi – Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Jury Chechi e Ciccio Graziani – in un eccezionale faccia a faccia coi bambini delle scuole per una giornata all’insegna di sport e gioco.
Al terzo anno l’evento itinerante ”Un Campione Per Amico” sposa appieno i valori dello sport e si contraddistingue per la significativa portata sociale.
Dal 18 aprile al 25 maggio oltre 10 mila ragazzi, di età compresa tra i 6 e i 13 anni senza alcuna distinzione di abilità, avranno il piacere di essere invitati in 10 prestigiose Piazze italiane per vivere appieno l’emozione di essere allenati da quattro fuoriclasse d’eccezione.
L'iniziativa da quest'anno coinvolge molte Onlus delle città che ospiteranno Un Campione per Amico grazie allo sforzo del Comitato Italiano Paralimpico che ne garantisce il patrocinio.
Novità assoluta di questa edizione è il patrocinio del CIP (Comitato Paralimpico Italiano) che ha dato un'apertura al sociale alla manifestazione, inserendo nelle attività sportive i bambini disabili.
Il messaggio che vuole emergere è quello di integrazione dei bambini diversamente abili attraverso lo sport senza barriere.
Durante la conferenza stampa è stato presentato in anteprima mondiale il trailer di "Il Cuore dello sport... Il battito nell'animo" , un docu-film animato prodotto da Lucky Dreams e Rai Ficton che racconta il sogno paralimpico di BRENT WINTERS.
Il filmato completo sarà trasmesso in anteprima da Rai Sport direttamente da Casa Italia Paralimpica in occasione delle Paralimpiadi di Londra 2012 e decreterà Brent testimonial virtuale del Comitato Italiano Paralimpico.

“Siamo molto orgogliosi del percorso che abbiamo intrapreso con il Campione per Amico. Siamo partiti tre anni fa richiamando l’attenzione a valori come preparazione e correttezza, per poi sottolineare l’importanza della determinazione e impegno nelle diverse discipline, ed ora ci troviamo a confrontarci con elementi primari nello sport come integrazione e rispetto”, ha commentato il Direttore Generale di Banca Generali Piermario Motta che ha aggiunto “I valori evocati, da questa straordinaria iniziativa sono gli stessi che ci accompagnano ogni giorno nel nostro lavoro dedicato alla gestione e alla cura del risparmio delle famiglie. Crediamo che attraverso la metafora del gioco e l’esempio di questi grandi campioni si possano introdurre ai ragazzi, senza retorica e forzature, concetti fondamentali che, se messi in pratica, potranno contribuire a farne dei campioni nella propria vita”.
 

  • Non ci sono aggiornamenti per questa storia

La storia non ha abbracci