Riportiamo l'Albero della Pace ai Cavoni a Frosinone

Luciano Bracaglia / Frosinone Bella e Brutta
Riportiamo l'Albero della Pace ai Cavoni a Frosinone

Il 16/09/2001, Sua Santità Giovanni Paolo II ha presieduto la celebrazione della posa della prima pietra dell'attuale Chiesa di S. Paolo Apostolo ai Cavoni. Per tale occasione, l'ormai noto scultore Ceccanese Fausto Roma realizzò e donò alla città di Frosinone una scultura metallica denominata "Albero della Pace" che fu installata in Via Berna e, relativo bozzetto in bronzo, fu donato dalla Città a Sua Santità. Durante la costruzione della "Piastra" ai Cavoni, l'opera fu rimossa in modo indecoroso ed oggi giace abbandonata e pesantemente degradata nel giardino dello scultore Ceccanese.
Noi dell'Associazione di Volontariato Frosinone Bella e Brutta, ci siamo battuti affinché tale opera importante, potesse essere restaurata dallo stesso Roma e riposizionata dove era.
Tale opera importante, sarà restaurata e riposizionata dove era originariamente, grazie all'impegno del sindaco Nicola Ottaviani e dell'assessore Riccardo Mastrangeli che hanno reperito un finanziamento dall'associazione Rotary. E' ora nostra intenzione festeggiare il giorno dell'inaugurazione dell'opera reinstallata (entro maggio o giugno), con un programma di festeggiamenti nel quartiere. Non potremmo farlo senza l'aiuto di cittadini, commercianti, associazioni ed enti vari. Basta anche 1 solo euro se saremo tanti... Siamo fiduciosi nel vostro buon cuore e vi ringraziamo anticipatamente.
Alcune foto:
1) L'albero nel suo splendore iniziale
2) Lo scultore Fausto Roma
3) Bozzetto che fu donato al Papa
4) La folla di fedeli il giorno della venuta del Papa
5) L'albero nella peggiore situazione attuale

Per approfondimenti sulla vicenda, potete utilizzare il seguente link:
http://frosinonebellaebrutta.blogspot.it/2012/08/lalbero-della-pace-torni-dove-era.html

NB: La raccolta fondi tramite Paypal, è la forma più trasparente che si possa adottare perché ogni donazione viene registrata (è tracciabile) ed inoltre, noi ci preoccuperemo di inserire ogni settimana sulla pagina del blog le donazioni ricevute. Tutto sarà analiticamente documentato, con il massimo della trasparenza qui:
http://frosinonebellaebrutta.blogspot.it/p/blog-page_8.html

  • Non ci sono aggiornamenti per questa storia

Abbracci ricevuti

  • Luciano Bracaglia 06/02/2014 Luciano Bracaglia

    Finché non vedremo tornare l'albero della pace ai cavoni non ci fermeremo.

  • prisco santoro 22/02/2014 prisco santoro

    donate, donate, donate!

Donazioni Denaro

  • Luciano Bracaglia 18/02/2014 Luciano ha donato 10,53€
  • Anonimo 19/02/2014 Anonimo ha donato 20,00€
  • prisco santoro 22/02/2014 prisco ha donato 10,00€
  • Anonimo 17/03/2014 Anonimo ha donato 20,00€

Dettagli del progetto

Nome del progetto

Riportiamo l'Albero della Pace ai Cavoni a Frosinone

Beneficiari/o

Quartieri Cavoni e tutta Frosinone in memoria di Giovanni Paolo II°

Organizzazione/i non profit promotrice

Associazione di Volontariato Frosinone Bella e Brutta - ONLUS –

Durata prevista

60 giorni

Costo totale

12.000 euro

Area geografica di intervento

Frosinone zona Cavoni

Contesto

Opera da riposizionare nell'apposita area situata nei giardini di Via Berna, quartiere Cavoni, Frosinone

Sintesi del progetto

Il 16 settembre 2001, Sua Santità Giovanni Paolo II° ha presieduto la celebrazione della posa della prima pietra dell'attuale Chiesa intitolata a San Paolo Apostolo ai Cavoni. Per tale occasione, l'ormai noto scultore ceccanese Fausto Roma realizzò e donò alla città di Frosinone una scultura metallica denominata "Albero della Pace" che fu installata in Via Berna ed il relativo bozzetto in bronzo fu donato dalla Città a Sua Santità. Durante la costruzione della "Piastra" ai Cavoni, l'opera fu rimossa ed oggi giace abbandonata e pesantemente degradata nel giardino dello scultore ceccanese. Noi dell'Associazione di Volontariato Frosinone Bella e Brutta ci stiamo battendo affinché tale opera importante possa essere restaurata dallo stesso Roma e riposizionata dove era; non potremmo farlo senza l'aiuto concreto di cittadini, commercianti, associazioni ed enti vari. Siamo fiduciosi e vi ringraziamo anticipatamente.

Strategia ed obiettivi (generali, specifici)

Unico obiettivo che ci siamo posti, poiché le casse del comune sono in rosso e non dispongono dei fondi necessari, ci affidiamo al buon cuore di cittadini, associazioni, commercianti ed enti vari che ci facciano delle donazioni per riportare l'opera al proprio posto. Le donazioni, per motivi di massima trasparenza, potranno essere effettuate esclusivamente tramite Paypal, al fine di ottenere la tracciabilità di tutte le operazioni.

Attività previste e risultati attesi

Maggiormente, diffonderemo la richiesta su tutti i network, giornali e televisioni locali per arrivare al traguardo necessario per il restauro ed il riposizionamento dell'opera. No sono da escludere altri mezzi di diffusione tipo il volantinaggio.