Ganbare Nippon!

Simone Fogliata
Ganbare Nippon!

Il Giappone, a partire dalla fine della seconda Guerra Mondiale (altra grande tragedia dalla quale è riuscito a rialzarsi grazie alla straordinaria forza di volontà del suo popolo), è stato il simbolo dell'hi-tec e dell'elettronica. Sono milioni gli addetti nel settore hi-tec in Giappone e giapponesi sono alcune tra le più grandi aziende globali produttrici di hardware e software (Nintendo, Sony, ...). 

Proprio dal mondo dell'hi-tec sono partite le prime iniziative di raccolta fondi per sostenere il Giappone in questa prima fase emergenziale.

Zynga, la software house che ha lanciato tra gli altri Farmville e Cityville, ha invitato i 200 milioni di utenti iscritti ai suoi social game a sostenere Save The Children e le attività della OnG per affrontare l'emergenza in Giappone ed aiutare i bambini giapponesi colpiti dalla tragedia.

Google
Google mette a disposizione il proprio Google Checkout per versare fondi direttamente alla Japanese Red Cross Society.

http://www.google.com/crisisresponse/japanquake2011.html

PayPal
PayPal ha garantito transazioni a costo zero per le donazioni versate alla Croce Rossa Italiana dal sito della Croce Rossa

Facebook
Con l'applicazione Facebook Causes è possibile donare fondi. La causa è promossa dalla Croce Rossa statunitense e la raccolta è già oltre i 50 mila dollari.

I piccoli gesti di tanti possono fare molto. Forza Giappone!

  • Non ci sono aggiornamenti per questa storia

Abbracci ricevuti

  • Mariantonietta Sorrentino 16/03/2011 Mariantonietta Sorrentino

    La gente, come al solito, ha pagato un prezzo altissimo le scelte dei loro amministratori. Parlo delle Centrali e di una corsa al benessere che penalizza la vita umana e i valori. Ho ascoltato in una intervista l'opinione di un ragazzo giapponese che rifletteva sulla necessità di cambiare stile di vita. Dobbiamo aiutare questo popolo a rialzarsi.

  • Enrica Rota 17/03/2011 Enrica Rota

    Ho avuto modo di conoscere da vicino questo popolo straordinario. A loro va tutta la mia solidarietà e il mio affetto in questo momento così difficile.

  • Federica Dantes 21/03/2011 Federica Dantes

    Nessun uomo è un isola, intero in sè stesso. Ogni uomo è un pezzo del continente, una parte della Terra. Se una zolla viene portata via dall'onda del mare, la Terra ne è diminuita, come se un promontorio le mancasse, o una dimora amica o la tua stessa casa; ogni morte d'uomo mi diminuisce, perchè io faccio parte dellìumanità. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana; essa suona per te. Vicini al Giappone.

  • Cristina Crescini 29/04/2011 Cristina Crescini

    tra poco dovremo scegliere anche noi...meglio le energie alternative.....